Mi presento

WordPress description

Credo che innanzitutto sia importante raccontarti chi sono professionalmente e qual è stato (e continua ad essere) il mio percorso di crescita e formazione. Descriverti le tappe che mi hanno portato ad acquisire le competenze che ho costruito è certamente un passaggio doveroso e un gesto di rispetto nei tuoi confronti, perché significa dare inizio ad un possibile percorso di conoscenza con trasparenza e correttezza.

La mia storia professionale nasce, subito dopo la laurea, con il primo lavoro da educatrice in una comunità terapeutica per adolescenti costretti ad affrontare situazioni particolarmente difficili. Ragazzi come tanti, ma con un bagaglio esperienziale e familiare segnato da vicende dure e complesse. La passione per questo lavoro mi ha portato, dopo alcuni anni, ad occuparmi degli ospiti di questa struttura in qualità di responsabile e successivamente come psicologa. Nel corso di questi 12 anni, le esperienze lavorative si sono succedute e diversificate in contesti scolastici e nei vari servizi del territorio dedicati a minori e famiglie. Esperienze lavorative che proseguono e che continuano ad essere caratterizzate dalla sempre viva attenzione verso il mondo degli adolescenti, che vanno incontro a cambiamenti fisici, psicologici e nuove esperienze di vita e che, a volte, si ritrovano anche a fare i conti con situazioni e vissuti personali segnati da importanti criticità. Da qui nasce l’attenzione per i contesti in cui i ragazzi crescono, si muovono, mettono in campo le loro risorse e per tutte quelle problematiche che oggi, più che mai, mettono alla prova il loro percorso di crescita e la serenità familiare: ritiro sociale, abbandono scolastico, rifiuto delle regole, ansia, depressione, somatizzazioni, disturbi alimentari, comportamenti a rischio, sexting, bullismo, cyberbullismo sono solo alcune fra le tante criticità con cui oggi occorre confrontarsi, dando significato a nuove dinamiche ed esperienze inattese..

Il focus è sempre la persona, la sua storia, le sue esperienze di vita, ma soprattutto il suo specifico, personale e unico modo di stare al mondo. E questo vale per tutti e a qualunque età.

Andando avanti nella formazione, il mio interesse per le varie tappe della vita è cresciuto e si è diversificato, portandomi ad intraprendere nuovi percorsi formativi e professionali anche con bambini (iperattività, oppositività, problemi del sonno, inibizione, enuresi, rifiuto della scuola) giovani adulti e adulti (ansia, depressione, fobie, difficoltà relazionali, problemi di coppia, difficoltà sessuali).

Per quanto riguarda le tappe del mio percorso formativo, dopo la laurea in Psicologia dello sviluppo ad orientamento sperimentale e clinico-sociale conseguita presso l’università di Parma, mi sono iscritta all’Albo degli Psicologi dell’Emilia Romagna (n° 7945/A) e successivamente ho conseguito la specializzazione in psicoterapia ad indirizzo Psicoanalisi della Relazione – con l’Adolescente e il Giovane Adulto – presso l’Istituto SIPRe di Parma. Ho proseguito il percorso formativo con un master sul Bambino e la Famiglia presso l’Istituto SIPRe di Milano (http://www.sipreonline.it) L’approccio terapeutico che seguo si basa sulla specificità di ogni individuo concepito come un soggetto che vive e si nutre di relazioni fin dalla nascita, e che trova attivamente, attraverso le sue innumerevoli interazioni col mondo esterno, il suo modo di stare al mondo, che è unico e irripetibile. Questo è un pensiero che sento profondamente mio e che guida il lavoro coi miei pazienti. CERCARE DI CAPIRE CHI SIAMO…perché è da questa conoscenza che è possibile comprendere il significato della sofferenza e attivare nuove risorse di vita.

Questi anni di studio sono stati accompagnati, oltre che da varie esperienze lavorative (quelle sopra descritte), che a tutt’oggi proseguono, anche da tirocinii formativi presso AUSL di Parma e Colorno. Attualmente faccio parte, come socia, della Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione – SIPRe, per la quale coordino la segreteria di Redazione della Rivista Ricerca Psicoanalitica.