Adolescenti

WordPress description

Ragazzi in viaggio

L’Adolescenza è un momento di grande cambiamento che pone questioni complesse: cambia la percezione del mondo intorno e dentro di sé, cambia il corpo e cambiano le relazioni. Le emozioni si moltiplicano, si complicano, e le giornate scorrono tra scoperte, avventure e confusione. Per gli adulti (genitori, insegnanti, etc.) capire gli adolescenti di oggi è forse più complesso rispetto a qualche tempo fa, e rifarsi alla propria esperienza non è più sufficiente o è addirittura controproducente. I ragazzi crescono in una società che in  poco tempo è profondamente cambiata e nella quale riuscire a trovare un proprio posto non è sempre facile.  Delusioni, rabbia, frustrazioni possono accompagnare questo momento della vita in cui un ragazzo fa il suo debutto in un mondo che attende la sua crescita.

I genitori, a volte, restano confusi dinanzi a questo “vortice” inaspettato che può essere l’adolescenza e sempre più spesso sentono la necessità di comprendere  quale sia il significato delle straordinarie novità che caratterizzano il percorso di crescita dell’adolescente attuale. Per i genitori i ricordi della propria adolescenza servono a poco, anzi addirittura rischiano di confondere  le idee riguardo a quello che accade ai loro figli. Questo li rende perplessi sul significato dei loro comportamenti tanto che frequentemente i genitori si ritrovano  a vivere una quotidianità in cui non riescono più a decidere con chiarezza quando devono preoccuparsi o se può bastare la propria competenza educativa. Si sentono spesso insicuri e non sanno come gestire le richieste di autonomia portate avanti con grande convinzione dai propri ragazzi, oppure si chiedono come sostenerli in un momento di crisi e di difficoltà.   

Le difficoltà, quando insorgono, possono esprimersi in diversi modi e in diversi contesti: in famiglia e con i coetanei (ritiro sociale, elevata conflittualità), nel contesto scolastico (scarso rendimento, abbandono, rifiuto delle regole), emotivo (ansia, variazioni del tono dell’umore) e corporeo (somatizzazione, disturbi alimentari e comportamenti a rischio). E’ quindi importante dare spazio e soprattutto voce alla sofferenza di un adolescente perché possa trovare le parole per raccontarsi. In questo percorso è spesso utile affiancare un lavoro con i genitori per riprendere quella connessione con il proprio figlio che in alcune situazioni, e solo apparentemente, sembra essersi interrotta