Raccontarsi...

Questo sito nasce per farti conoscere il mio lavoro e per dare una risposta a quel momento di crisi e difficoltà che stai vivendo. Costruiamo insieme uno spazio in cui trovare le parole per raccontarsi

INFANZIA

Clicca sull’icona per informazioni

ADOLESCENZA

Clicca sull’ icona per informazioni

GIOVANI ADULTI E ADULTI

Clicca sull’icona per informazioni

Benvenuto nello spazio Raccontarsi…, nato per chi cerca risposte a dubbi, incertezze, sofferenza…

In questo sito troverai diverse informazioni rispetto al mio lavoro, alle competenze acquisite e alle problematiche di cui mi occupo. Avrai anche la possibilità di chiedere maggiori informazioni, e di contattarmi per un colloquio di conoscenza e consultazione.

MI PRESENTO

Quante emozioni, quanti pensieri e domande accompagnano le nostre giornate?…

Trova la tua strada

A molti, se non a tutti,  capita di sentirsi in difficoltà, di provare sensazioni a volte incomprensibili, che affliggono e per le quali sembra non esserci soluzione. Ci si sente come in un vicolo cieco, presi dall’idea di non poter trovare una via d’uscita.
Le difficoltà possono essere tante…ma è possibile affrontarle, dando un nome e un significato a ciò che succede. Trova la tua strada.

Perchè il mio bambino sta male?…

Il tuo bambino non sorride più, non gioca con i coetanei e spesso sembra triste oppure si arrabbia, o si rifiuta di andare a scuola? Cosa succede?
E’ il momento di dare voce al suo malessere e di capire come aiutarlo. Prestare attenzione ai suoi tanti modi di esprimere un disagio personale (iperattività, oppositività, problemi del sonno, inibizione, enuresi), a volte scambiati per semplici capricci o per pigrizia, significa cogliere le sue fragilità e quindi trovare una risposta alla sofferenza di un bambino in difficoltà.
Attraverso il gioco, il disegno e altre attività, che hanno lo scopo di favorire la dimensione “relazionale”, è possibile individuare quelle aree di criticità che possono presentarsi durante il percorso di crescita di un figlio.

Mi sembra di non conoscerlo più…

L’adolescenza si sa…è un momento della vita pieno di cambiamenti e potenzialmente ricco di nuove opportunità ed esperienze. Ma non sempre e non per tutti i ragazzi è semplice affrontare questa fase della loro esistenza. Domande, dubbi, incertezze, cambiamenti fisici ed emotivi possono rappresentare un bagaglio non facilmente gestibile né per loro né per le famiglie. Occorre, quindi, sostenerli nel loro percorso di crescita personale, individuare attraverso un lavoro attento, mirato e competente le criticità di sviluppo a cui possono andare incontro e attivare risorse e potenzialità risolutive

Non parliamo più…

Un tempo parlavate di tutto, vi sentivate complici e sempre in sintonia ma adesso il rapporto è cambiato. A stento si riesce a dialogare e spesso le conversazioni si trasformano in litigi e agguerrite prese di posizione. Cosa succede e come è possibile ricucire le trame di una storia in crisi? 
Occorre, innanzitutto, prendere consapevolezza che entrambi i componenti della coppia portano nello “spazio a due” una propria soggettività, che col tempo andrà incontro a cambiamenti anche profondi. Diventa, dunque, necessario comprendere ciò che sta accadendo individualmente e fare luce sulle trame del nuovo intreccio che entrambi stanno co-costruendo con il proprio bagaglio emotivo, storico, intimo e personale

Diventando genitori

La genitorialità non è un evento, non inizia con la nascita del bambino/a. La genitorialità è un processo che parte dal momento in cui la coppia sa di aspettare un figlio/a. Un processo complesso in cui lentamente, sia la donna sia l’uomo prendono consapevolezza di un cambiamento profondo nella loro vita, in cui sono chiamati a rielaborare la propria storia individuale e di coppia, aprendo le porte ad un nuovo investimento affettivo di grande importanza. Tutto questo ha un forte impatto su entrambi i componenti della coppia, che in questo momento possono aver bisogno di un sostegno e di uno spazio in cui leggere le proprie emozioni    

Psicologia e disabilità

Affrontare il tema della disabilità significa esplorare un universo al centro del quale ci sono persone, famiglie e contesti di vita.
Per una persona con disabilità le difficoltà da affrontare sono quotidiane e spesso numerose. L’intervento di aiuto dello psicologo mette il focus sulla possibilità di costruire una realizzazione personale anche se gravi limitazioni dell’autonomia possono ridurre il ventaglio di scelte. L’idea fondamentale che fa da guida al percorso terapeutico è di abbandonare  vecchi preconcetti basati sull’assistenzialismo e sulla medicalizzazione, e di promuovere invece un progetto di vita nel quale mettere a frutto le potenzialità e le risorse di cui ogni individuo dispone, anche in condizioni fisiche e psicologiche limitanti

Ti trovi ad affrontare una situazione difficile, o ti senti spesso triste e senza la forza di reagire?

No, non è un periodo sereno, c’è qualcosa che ti preoccupa e che fai fatica a gestire. Sei come assalito da una sensazione di tristezza e di continua sfiducia nel futuro. Allora occorre dare un significato a tanta sofferenza e trovare nuove risorse di vita.  Si tratta, certamente, di sensazioni ed emozioni che appesantiscono e che rendono difficile fare anche le più piccole cose, ma è proprio questo malessere che può illuminare parti di noi sconosciute, e indicarci la strada da percorrere

Dovrei calmarmi ma non riesco…

Sei spesso nervoso, agitato e in preda ad una sensazione di continua apprensione che ti impedisce di affrontare serenamente il lavoro, lo studio, i rapporti con gli altri?  Forse è impostante capire meglio qualcosa di te e della tua vita. L’ansia può rappresentare un grosso ostacolo, che impedisce di far fronte anche a situazioni quotidiane. Ma se c’è, vuol dire che ci sta segnalando qualcosa di noi che abbiamo messo da parte, che non conosciamo, che necessita di un nuovo sguardo e che può rivelarsi come una nuova importante risorsa

Servizi disponibili

Per chi non avesse la possibilità di raggiungere lo studio: perché vive in un’altra città, per un trasferimento temporaneo in un altro luogo, per problemi fisici, o perché attraversa un momento di grande difficoltà e sofferenza (stati depressivi, tendenza all’evitamento e alla chiusura, abbandono scolastico e ritiro in casa), per i neo-genitori che vivono quel complesso e delicato momento del ritorno a casa dopo la nascita del figlio, con tante emozioni e incertezze, è possibile attivare un percorso di consultazione e sostegno psicologico presso il proprio domicilio o tramite Skype. 

A volte non è semplice capire quale strada prendere 

Sei in un momento della tua vita in cui hai tante domande, dubbi, incertezze e nessuna risposta?…Ti senti come in un labirinto e non riesci a trovare una via d’uscita alle tue difficoltà? Allora fermati e inizia a riflettere…

Parlarne è un primo, importante passo per scegliere il tuo percorso 

Avere uno spazio in cui costruire parole che raccontano chi sei significa mettersi in cammino verso una nuova realizzazione di sè, significa avviare un processo di scoperta di nuove possibilità

In Primo Piano

Eventi, iniziative e proposte che potrebbero interessarti

Festival della Mente

A Sarzana (SP)
Dal 30 agosto al 1 settembre

Festival della Filosofia

A Modena – Carpi – Sassuolo
Dal 13 al 15 settembre

News

News

Album degli eventi

Alcuni momenti particolarmente significativi del Festival della Complessità a Parma

“50 sfumature di violenza”

Presentazione del libro ’50 sfumature di violenza’ ,  presso il centro SIPRe di Parma, con Barbara Benedettelli autrice del testo,  Villi Vitali, psicolterapeuta, Chiara Cacciani giornalista e membro dell’Associazione Maschi che si Immischiano. Un confronto che ha aperto una prospettiva nuova e più complessa  sulla violenza di genere.

Emergenze psicopatologiche come espressione di dicontinuità/continuità nello sviluppo del soggetto

Un seminario sulle discontinuità evolutive con Paolo Cozzaglio, Fabio Vanni, Gianfranco Bruschi, Emanuela Leuci

Seminario in SIPRe
25 Novembre 2019
Lo stretto legame tra l’uomo e la sacralità

Fabio Vanni, Maurizio Mistrali, Laura Polito

Letture e pensieri

GUARDA I POST DEL BLOG

Contattami 

al 338 8839284 o compila il modulo cliccando su -MODULO CONTATTO-. Sarai richiamato in tempi brevi

MODULO CONTATTO

Visitando la mia pagina Facebook è anche possibile contattarmi tramite messenger

FACEBOOK
[#]